Opportunità immobiliari a New York dopo la pandemia

Mentre la pandemia di Covid-19 non sembra rallentare o riprendere come una seconda ondata a seconda della località, ci sono molte lezioni da imparare, a quasi sei mesi dall'inizio delle prime misure di contenimento.

Da una prospettiva globale, il settore immobiliare si è riaffermato come un rifugio in un momento in cui l'attività economica è in contrazione e i mercati azionari fluttuano nervosamente, sia come fonte che come conseguenza della nota instabilità.

Contattaci per maggiori informazioni

Per quanto riguarda il real estate di New York, è interessante notare, ancora una volta, la fortissima resilienza di questo mercato, che finora ha avuto solo un impatto limitato. Anche se storicamente non c'è stato praticamente spazio per la trattativa, nel 2019 e all'inizio del 2020 abbiamo visto i primi segnali di un "mercato del compratore“, cioè che era (finalmente) possibile negoziare un po' sui prezzi richiesti, a un tasso di qualche percento a seconda del quartiere e della proprietà. Dal secondo trimestre, questa tendenza è leggermente aumentata poiché la domanda si è contratta a seguito delle misure di contenimento e delle restrizioni ai viaggi internazionali. Il fatto che contestualmente si sia ridotto anche il magazzino di circa 30% (alcune persone hanno approfittato della situazione per ritirare la propria merce dal mercato in previsione di giorni migliori) ha mitigato l'aumento di questo margine di contrattazione; ora stiamo assistendo a riduzioni di prezzo da circa 5% a 10% nel primo.

D'altronde è un settore che risente particolarmente degli effetti della pandemia, e soprattutto delle restrizioni agli spostamenti (soprattutto quelli internazionali). Questi sono nuovi programmi che sono per lo più presi di mira da acquirenti che non vivono a New York e/o investitori in affitto. Inoltre, questi nuovi programmi hanno vincoli di programmazione e finanziamento molto più impattanti rispetto a un singolo proprietario e devono "svendere il loro inventario" il più rapidamente possibile per onorare gli impegni presi con le varie parti interessate, inclusi finanziamenti e regolamenti.

È sulla base di questa osservazione e dei recenti negoziati condotti da BARNES New York con vari sviluppatori, che hanno rivelato sconti commerciali senza precedenti, che ora raccomandiamo a saggi investitori di dare un'occhiata da vicino a questo settore immobiliare. Sebbene questo vari in base al progetto, all'inventario e al quartiere, siamo relativamente fiduciosi che lo raggiungeremo obiettivi di negoziazione che vanno anche oltre 15%. In alcuni luoghi, i nostri clienti hanno persino avuto la fortuna di superare lo sconto cumulativo 25% (prezzi e tariffe di chiusura). Mentre il mercato immobiliare di New York ha storicamente, e in molte occasioni, dimostrato la sua forte resilienza e capacità di assorbire vari shock economici, gli sconti eccezionali attualmente concessi (fino alla normalizzazione della situazione sanitaria ed economica nel mondo) dovrebbero tradursi in altrettanti guadagni di valore nel breve e medio termine.

Non esitate a contattarci ora in modo che possiamo presentarvi le opzioni più rilevanti oggi; oltre a pre-iscriverci al prossimo webinar che terremo su questo argomento nelle prossime settimane.

Registrati per il prossimo webinar – Nuovi sviluppi

Ultimo ma non meno importante, che riguarda principalmente i residenti più che gli investitori (anche se), le misure di contenimento ei rischi incorsi nelle aree ad alta densità hanno favorito una crescita significativa del mercato immobiliare residenziale nelle periferie interne. Qualsiasi proprietà situata a meno di un'ora di macchina da Manhattan, in una zona a bassa densità, con uno stock di case unifamiliari e un'offerta scolastica soddisfacente, ha visto aumentare notevolmente il proprio apprezzamento dall'inizio dell'anno. Non è ancora chiaro in questa fase quale sarà l'effetto a lungo termine di un tale esodo: è per uso secondario (fine settimana, vacanze) o per insediamento permanente? In ogni caso, "periferia"ha un futuro brillante davanti a sé, e questo potrebbe essere più sostenibile della pandemia. Con questo in testa, BARNES New York si prepara ad aprire un'agenzia in Westchester, il più vicino possibile alle comunità francofone del Larchmont e Mamaroneck. Nonostante stiamo già lavorando a questo progetto attraverso la nostra rete di agenti attivi sul territorio, entro fine anno metteremo a vostra disposizione un nuovo panel di risorse e un ufficio.

Contattaci per maggiori informazioni
Scopri tutti i nostri notizia

Six Senses, BARNES, New York e Crans-Montana...

Eletto per il secondo anno come miglior gruppo alberghiero del mondo, scopri il futuro e il primo stabilimento di Six Senses negli Stati Uniti, all'interno del condominio di New York in costruzione, l'XI. E approfitta della partnership di BARNES con il loro sito di Crans-Montana, nel cuore delle Alpi svizzere.

Ora rinomato per essere il miglior gruppo di hotel di lusso al mondo, Six Senses ha guadagnato questa fama mondiale grazie ai suoi valori, alla sua architettura sempre in armonia con l'ambiente locale e al suo servizio eccezionale. La missione di Six Senses è promuovere il lusso e la salute personale, pur essendo sostenibile; la loro visione è quella di migliorare tutti gli aspetti dell'esperienza specifici per le esigenze di ogni cliente, dal sonno al cibo e naturalmente al benessere con centri termali eccezionali e un servizio di supporto fisico e spirituale personalizzato.

Six Senses è presente nelle regioni più ambite del mondo: Maldive, Seychelles, Thailandia, Oman, Portogallo… La catena conta oggi 19 hotel in tutto il mondo e numerosi progetti di apertura in località nuove e altrettanto eccezionali.

New York – The XI, futura prima installazione americana di 6S

Résultats de recherche d'images pour « xi six senses nyc »Situato nella desiderabile Chelsea, l'XI è un intero blocco di sviluppo condominiale residenziale, affacciato sul fiume Hudson da un lato e sulla High Line dall'altro, proprio nel cuore di New York City. Guidato dallo sviluppatore HFZ Capital Group e progettato dallo studio di architettura Bjarke Ingels Group, questo progetto con due torri (la X e la I) comprenderà 247 appartamenti, il famoso hotel Six Senses con 137 camere, 8.000 m² di locali commerciali, uno spazio artistico,…

L'XI ospiterà quindi il primissimo hotel Six Senses in Nord America. I residenti dell'XI potranno beneficiare dei vantaggi e dei servizi esclusivi dell'hotel (lavanderia, pulizie, cameriere, ristoranti, servizio in camera, sale conferenze, competenze di lifestyle e concierge, ecc.) e potranno anche usufruire di sconti commerciali in tutte le aree. alberghi della catena. Riceveranno anche un abbonamento gratuito di due anni al 6S Place, il loro centro benessere privato, che include: spa multiservizi, piscina riscaldata, jacuzzi, centro fitness, sauna, hammam, sala di meditazione, studio di yoga, succhi di frutta, spazi di coworking , salotti, …

Situato a 76 11th Ave, questo nuovo programma sarà consegnato all'inizio del 2020; con prezzi che vanno da $ 2.350.000 per un 1 camera da letto a $ 9.000.000 per un 4 camere da letto.


Crans-Montana – Offerta Barnes Suisse 6S

Résultats de recherche d'images pour « sei sensi crans montana »

Barnes Suisse vende le Six Senses Residences a Crans-Montana, nel cuore delle Alpi svizzere, un incantevole villaggio immerso in una natura suggestiva. Brilla attraverso l'eccellenza della sua industria alberghiera, i suoi grandi eventi sportivi, la sua vita sociale e culturale. A solo un'ora di volo dalle principali capitali europee, il resort gode di un'ottima accessibilità. Six Senses Résidences rappresenta un'eccezionale opportunità per diventare proprietario di un prestigioso appartamento nel gioiello delle Alpi. Nuovo programma consegnato nel 2021, sono disponibili solo 17 appartamenti. I proprietari avranno accesso ai servizi e ai privilegi esclusivi del resort 6S godendo della privacy di una seconda casa privata.

Costruite con materiali rinnovabili e locali, nel rispetto degli standard di consumo energetico e idrico, le residenze hanno un basso impatto ambientale offrendo spazi sontuosi e confortevoli per una vacanza ideale in montagna. È importante notare che Six Senses a Crans-Montana è l'unico prodotto immobiliare di lusso che gli stranieri possono acquistare in Svizzera, come seconda casa e senza richiedere una residenza svizzera.


Contatta la tua filiale BARNES New York per qualsiasi informazione sull'offerta Six Senses a New York o Crans-Montana.

How to choose a real estate agent in New York?

It’s decided, New York City will be your next living destination. Congratulations! All you have to do is find the house of your dreams in NYC. But here, between the choice of neighborhoods, type of property, meanders and specificity of the real estate system of Big Apple, the best solution to not be lost is to use a real estate agent. Yes, but who, when and how?

Who is who ?

There are indeed several names relating to a real estate agent that do not designate the same person:

  • A Real Estate Agent is a licensed professional who can be either a Sales Associate or a Broker.
  • The real estate agent can be either a “listing agent” or a “buyer agent” (in this case, it represents buyers).
  • A realtor is a real estate agent who is a member of the National Association of Realtors®.

Now you know.

How to choose the right real estate agent in the United States?

Surely because the variety of properties in the New York real estate market is huge, there are numerous NYC real estate agencies. Beware, not all are equal. Experience and knowledge of the market, confidentiality, availability and reliability are some of the essential qualities that must be possessed by the real estate agent you choose.

Thus, a real estate agent worthy of the name must help you effectively:

  • In the purchase of a real estate: understanding your needs perfectly (proximity to all conveniences and amenities or, on the contrary, in peace or close to schools for your settling family, etc …), and knowing on the New York real estate market like the back of their hand, the types of properties, the sale prices of similar properties … In a very dynamic and competitive market like NYC, you have to be extremely reactive because everything is first come first serve. Betting on a knowledgeable and experienced professional, who knows the procedure of buying real estate, is a 100% return guarantee.
  • In the sale of real estate: putting your property for sale “at the right price” is not necessarily obvious. Here again, the use of an experienced and serious real estate agent is essential because only they know the market price and prices of similar goods recently sold. A successful real estate transaction is a transaction made quickly at a price acceptable to the buyer and profitable to the seller. Selling a property at too high a price is simply a waste of time and money, if you need to sell.

But that’s not all, your choice of a real estate agent should focus on the one who works in a reputable real estate agency or group, which has a network of potential customers. BARNES is today the international leader in high-end residential real estate and has a portfolio of clients all over the world. BARNES experts go well beyond the search for real estate and offer a global service to each of their customers.

Focus sugli Hamptons, la meta preferita dei newyorkesi

È ufficialmente stagione estiva per gli Hamptons, un'area a nord-est di Long Island, New York, a breve distanza in auto da Manhattan. È il luogo preferito dai newyorkesi per sfuggire al caos della "Grande Mela" e rilassarsi al sole, o fare festa nei luoghi più alla moda di Southampton e Montauk...

Gli Hamptons sono molto popolari da anni. I suoi villaggi offrono un mix ideale per i newyorkesi durante l'estate: fronte oceano, atmosfera rurale, fascino storico ed esclusivo, il tutto a una distanza conveniente da New York. Da Manhattan, infatti, è facile arrivarci in treno, macchina, autobus, o anche in elicottero. Se la gente e l'atmosfera locale ricordano New York City, la zona è molto più rilassata e piacevole per l'estate.

Molte persone famose possiedono case per le vacanze lì e l'assenza di paparazzi e la privacy rendono il luogo propizio al relax e al relax. Per altri, gli Hamptons sono caratterizzati da spiagge di prim'ordine, ristoranti rinomati e un'atmosfera molto vivace…

QUANDO VISITARE GLI HAMPTONS?

I visitatori generalmente iniziano ad arrivare agli Hamptons dal Memorial Day (maggio); ma la vera alta stagione va da luglio al Labor Day (inizio settembre). È qui che la “scena mondana” è al suo apice, con vari festival ed eventi… Si può trascorrere un fine settimana negli Hamptons anche in bassa stagione (settembre – ottobre), quando i villaggi sono meno affollati e il clima rimane mite .

COME ARRIVARE AGLI HAMPTONS?

Il modo più semplice da New York è guidare. Questo è un viaggio di 2-3 ore da Midtown a East Hampton Village, a seconda del traffico. Molti visitatori arrivano anche in autobus, tramite il famoso "Hampton Jitney" o l'"Hampton Luxury Liner" che ferma nelle principali frazioni e villaggi.

Un'altra opzione è prendere il treno LIRR “Long Island Rail Road”. I treni locali possono impiegare fino a 3 ore per arrivare a Montauk dalla Penn Station. C'è, tuttavia, un treno espresso che serve gli Hamptons ogni venerdì pomeriggio in estate.

L'opzione più veloce è arrivarci in elicottero da Manhattan, evitando gli ingorghi e raggiungendo gli Hamptons in meno di mezz'ora; infine, per chi se lo può permettere...

DOVE DORMIRE AGLI HAMPTONS?

Affitti per le vacanze: Il modo migliore per trascorrere l'estate negli Hamptons è trascorrere un fine settimana, un mese o tutta l'estate in una casa o in un appartamento. Agosto è il periodo più costoso per prenotare; è raro trovare anche un affitto modesto per meno di $ 7.000 al mese, e i prezzi per le case più lussuose arrivano anche a sei cifre!

Alberghi: Gli Hamptons rimangono limitati in termini di hotel. Montauk è il posto con più scelta per trovare stanze e una varietà di opzioni.

Campeggio: È anche possibile piantare una tenda a Montauk's Hither Hills a partire da $ 35 al giorno (se prenoti in anticipo). Il campeggio rimane quindi l'opzione più conveniente per trascorrere l'estate negli Hamptons…

Non esitare a Contattaci per maggiori informazioni.

Comprare un appartamento a Manhattan: condominio o cooperativa?

Deciding to buy an apartment in Manhattan is the easy part. Among the most prestigious real estate in New York City, choosing between a condo or co-op building can be a challenge.

But, fear not! In this article, we define these two types of property ownership for highly sought after real estate in New York City and help you determine which is the right choice for you.

Condo vs. Co-op: An overview

First thing’s first, this division is a feature unique to the Il mercato immobiliare di New York City. While approximately 75% of real estate in New York City are co-ops, more condos are active on the market. So even before drafting up their criteria, it’s necessary that potential buyers know the answers to these two fundamental questions: What is a condo? And what exactly is a co-op?

A condo or condominium allows buyers to acquire full ownership of an apartment in addition to a percentage of the building’s shared areas. At closing, buyers receive a deed, as if buying a house.

A co-op or housing cooperative only allows buyers to acquire shares in the corporation, which functions as the residential building. Keep in mind that the size of the share reflects the size of the unit that the shareowner will occupy. At closing, buyers receive a proprietary lease, detailing the share owner’s right to live in a particular unit or apartment.

Luxury condos and co-ops do not differ physically and offer the expected amenities: doorman, in-building superintendent, concierge, storage, etc. However, the more upscale the building, the more upscale amenities, such as daycare centers, spas, gyms, dog facilities, etc. Of course, these factors will depend on the Manhattan (or perhaps even Brooklyn) neighborhood you choose to buy in and your budget. A crucial differences lie in the fact that a condo is considered “real property” and a co-op share personal property”.

Should you buy a condo …

Long story short, condos are a relatively new invention of the New York City real estate market and most often found in Manhattan’s new hip neighborhoods—such as the West and East Villages. As a result, they tend to benefit from recent construction and a more modern layout and design.

When compared to the co-op application process, potential condo buyers face much less scrutiny. There is a board of directors, but they only have the “right of first refusal”. In a nutshell, this means that they only have two options: 1) To approve the buyer or 2) Buy the condo themselves. Additionally, condos are much more open to international investors, as there are much fewer restrictions on foreign funds financing the acquisition. Though each association is different, condo owners are more or less permitted to put their unit on the rental market, to be leased and subleased.

When it comes to spending, condos are on average more expensive than co-ops; yet, they offer more lenient down payments of only 10% of the purchase price. Also, consider closing costs and additional fees: title insurance for both lender and purchaser; title searches, recording fees, transfer tax, mansion tax, etc. And since condo owners purchase a portion of the communal areas, they are also subjected to common charges, covering landscaping, paying staff, and some utilities.

Conclusion: Buy a condo in New York City if you are looking for flexibility and limited regulations, you have a higher long-term budget, and a revolving door of new neighborhoods won’t worry you.

… or a co-op?

Conversely, co-ops are concentrated in historic, often pre-war, buildings in older yet more centralized residential neighborhoods, like the Upper West Side or the Upper East Side along Park Avenue, for example.

You might have already heard the rumors, co-op boards are notoriously tough as applicants are held to the highest standards. Potential buyers are required to share financial information and employment verification, as well as a background check. Co-op building’s rules and regulations are every bit as rigorous though varied, with heavy restrictions on renting out apartments for long periods of time. International buyers, we’re sorry to say that co-ops are known to reject oversee funds.

The down payment for co-ops can reach anywhere from 20% to 50% of the purchase price. Don’t fret, these prices are generally lower than condos. Additional costs to consider are overall much lower than condos, however, shareowners are still subjected to the mansion tax and relatively high mortgage fees. Co-ops are not excuses from maintenance charges, which are nearly the same as condos.

Conclusion: Buy a co-op apartment in Manhattan if you are looking to plant roots or for long-term investment and pride yourself in being an open book.

In any case, contact a BARNES New York consultant to buy an apartment in Manhattan and decide which type of property ownership is ideal for you.

Trova il quartiere di Brooklyn che fa per te

Che tu sia nuovo a New York o residente da molto tempo, la ricerca del miglior quartiere in cui vivere a Brooklyn è un esercizio sia eccitante che impegnativo. Con un ritmo di vita più rilassato rispetto a Manhattan, grazie ai suoi numerosi parchi, maggiore sicurezza e una sensazione generale di calma, Brooklyn è molto popolare tra gli espatriati, le famiglie, ma anche i giovani professionisti per il suo lato trendy. Con la crescente attrattiva di questo “borgo”, vi si sono sviluppati molti microquartieri. Ecco una breve guida ad alcuni di loro, i preferiti dai francesi a Brooklyn, secondo BARNES – Agenzia Immobiliare di Lusso da più di 10 anni. Questo ti aiuterà a trovare il quartiere più adatto a te.

I quartieri più trendy

Questi quartieri di Brooklyn sono molto attraenti per i giovani professionisti grazie alla loro diversità, dinamismo e accessibilità. Includono un gran numero di bar, ristoranti, musei e gallerie d'arte.

Williamsburg

È senza dubbio il quartiere di Brooklyn che ha vissuto i maggiori sconvolgimenti negli ultimi 15 anni. Williamsburg è il quartiere pioniere di Brooklyn, che mostra il suo potenziale abitativo e il valore immobiliare.

Collegato a Manhattan dalla linea L (che alla fine non chiuderà dopo anni di dubbi), la prima tappa dopo l'East River è nel cuore di Williamsburg. Il quartiere è quindi in una posizione ideale e offre un notevole compromesso: comfort, lusso e vicinanza a Manhattan, pur rimanendo nell'atmosfera rilassata di Brooklyn. È facile spostarsi tra i due distretti, sia in metropolitana, traghetto o bicicletta. Williamsburg ha un ricco patrimonio culturale e artistico con ristoranti di lusso e gallerie d'arte.

La popolarità del quartiere è stata necessariamente accompagnata da un aumento dei prezzi. Oggi è uno dei quartieri più costosi di New York City. Tuttavia, i lavori in corso sulla linea L, che potrebbero complicare un po' i viaggi, hanno per un po' stemperato questo aumento. Yann Rousseau, vicedirettore di Barnes New York indica che “l'annuncio della chiusura della Linea L nel 2015 ha causato un calo dei prezzi degli immobili, sia residenziali che commerciali, e molte aziende hanno chiuso i battenti. Quando a due mesi dalla chiusura prevista per aprile 2019, il Governatore ha rinunciato a questo provvedimento così devastante per il quartiere, il settore immobiliare ha subito cambiato andamento ed è tornato allettante investire”.

Dumbo

Dumbo, acronimo di “Down Under the Manhattan Bridge Overpass”, è da anni molto popolare sia per la sua vicinanza a Manhattan che per la vista dei suoi grattacieli. Ora uno dei quartieri più desiderabili, Dumbo ha accolto i newyorkesi che hanno abbandonato i loro appartamenti a SoHo e Tribeca per loft, strade acciottolate e un po' di tranquillità. Quartiere molto alla moda con ristoranti di alto livello, invita giovani lavoratori e famiglie. Molti genitori francesi hanno stabilito la loro casa a Dumbo, tra gli altri per la sua scuola materna (The Language and Laughter Studio) che offre lezioni di francese. Il quartiere è molto piacevole anche per i bambini grazie ai tanti spazi verdi e alle altre attrazioni.

I quartieri più “family friendly”

Verde, parchi, attrazioni, buone scuole... Questi criteri sono molto importanti per le famiglie francesi (e non solo) a New York. Non devi scegliere tra una grande vita familiare o il brusio di New York City perché oggi è possibile avere il meglio di entrambi i mondi in questi quartieri di Brooklyn!

Giardini di Carroll

Un quartiere vivace con un'ampia scelta di negozi, ristoranti e bar, Carroll Gardens offre a Brooklyn un sapore particolarmente francese. È anche un quartiere ricco di storia, che conserva il suo stile brownstone con case a schiera in pietra marrone, autentiche pasticcerie europee, nonché numerosi parchi e spazi verdi. Queste qualità rendono il quartiere un luogo ideale per crescere i bambini, in particolare grazie alle sue molteplici opzioni di insegnamento in francese: il bilingue privato  Scuola Internazionale di Brooklyn  e la scuola pubblica PS58 La scuola Carroll che offre un programma bilingue francese. Inglese. Se stai cercando un giardino privato, questa è la zona che fa per te, con la sua offerta di brownstone, edifici spesso suddivisi in appartamenti di lusso ma a volte tenuti come villette unifamiliari. Inoltre, "i francesi sono in gran parte responsabili dell'aumento dei prezzi dei beni situati nell'area della scuola PS58", confida Christophe Bourreau, direttore di Barnes New York.

Pista Parco

Di Mikeruggy – Opera propria, CC BY-SA 4.0

"Park Slope è un quartiere molto ambito dalle famiglie per una moltitudine di motivi", afferma Christophe Bourreau. “Le scuole sono eccellenti, c'è una vera diversità, accoglienza familiare, parchi di qualità… Il quartiere è noto anche per la sua cultura e vitalità”.

In effetti, molte famiglie stanno lasciando Manhattan per la vita più piacevole di Park Slope. È famoso per le sue graziose case in mattoni marroni del XIX e XX secolo, ma anche per i suoi pochi edifici moderni. “Case a schiera”, “condomini” e “cooperative” in edifici ben conservati caratterizzano bene il quartiere. Ce n'è per tutti i gusti! Sebbene l'offerta sia limitata e la domanda di "case a schiera" sia elevata, ci sono molti stili e prezzi tra cui scegliere per gli immobili a Park Slope.

Brooklyn Heights

Questo quartiere tranquillo e silenzioso nel centro di Brooklyn deve il suo fascino storico alla sua architettura e alla sua posizione chiave. E' la zona più esclusiva del “borough”, che gode di una posizione centrale (vicino al Downtown Brooklyn), di strade serene e residenziali, ma adiacente alle dinamiche e ben collegate vie principali. Brooklyn Heights attira da anni nuovi acquirenti, principalmente giovani professionisti e giovani coppie che cercano di essere vicini a buone scuole, di vivere in un ambiente residenziale o semplicemente di investire in alloggi più spaziosi... Rimane anche un investimento sicuro e di valore nel a lungo termine, a causa delle scorte limitate e della forte domanda.

Quartieri da tenere d'occhio per gli investimenti

Mentre la popolarità di Brooklyn continua a crescere, altri quartieri stanno emergendo e sviluppandosi. Guardalo oggi fintanto che i prezzi sono abbordabili...

Greenpoint

All'estremità settentrionale di Brooklyn, sopra Williamsburg, si trova l'affascinante quartiere di Greenpoint. Un tempo baluardo della comunità polacca, ha mantenuto il suo aspetto industriale della fine del XIX secolo, quando erano attive fabbriche, vetrerie e cantieri. Greenpoint ha sfruttato questi ampi spazi modernizzandoli. Fabbriche e altri magazzini vengono elegantemente trasformati in appartamenti moderni e lussuosi che spingono celebrità come Sarah Jessica Parker o Paul Giamatti a trasferirsi. Gli immobili della zona sono molto interessanti al momento in quanto i prezzi non hanno ancora raggiunto il picco nelle zone più centrali e sono notevolmente molto più basso lì che a Williamsburg. Christophe Bourreau, infatti, conferma che “l'immobiliare a Greenpoint è da anni guardato da molti investitori perché il processo di gentrificazione è già iniziato”.

Inoltre, vi si trova un'altra scuola pubblica con insegnamento in francese, PS110, The Monitor School. L'atmosfera bohémien ma raffinata, le gallerie d'arte, i bar e i ristoranti alla moda fanno di Greenpoint un'ottima opzione. “La sua vicinanza a Long Island City (LIC), Williamsburg e Manhattan ne fanno un'area con un grande potenziale. L'annuncio di Amazon di trasferirsi a Long Island City ha immediatamente provocato l'aumento dei prezzi di Greenpoint. Amazon ha cambiato idea, ma non passerà molto tempo prima che altre società creino mosse simili ", prevede Christophe Bourreau.

letto-stuy

Bedford-Stuyvesant, quartiere oggi in voga, deve la sua evoluzione alla bellezza dei suoi vicoli e delle sue case “brownstown”. Sebbene il prezzo degli immobili sia già aumentato in modo significativo negli ultimi anni, l'acquisto e l'affitto a Bed-Stuy sono ancora più economici che a Manhattan o Dumbo. Questo piacevole quartiere di Brooklyn incanta i suoi visitatori con le sue case con giardino o i suoi edifici che non superano i tre piani. New York City ha designato Bed-Stuy come quartiere storico, proteggendo oltre 800 edifici! Vivere a Bed-Stuy significa quindi poter godere di questi panorami ogni giorno…

Bushwick

Credito: Nicholas Doyle – nsdoyle.com

Un quartiere emergente ideale per gli abitanti delle città attivi che cercano un quartiere più vivace, in evoluzione e relativamente economico. Uno dei pochi quartieri ancora in fase di transizione, Bushwick è fonte di ispirazione per artisti e scrittori. Il quartiere è rimasto lo stesso fino alla metà degli anni '90, quando da allora è diventato un hub per nuovi imprenditori e startup. Il quartiere ha iniziato a guadagnare notorietà quando artisti e designer hanno colto le opportunità immobiliari locali per creare loft e studi alla moda. Le strade di Bushwick sono un vero e proprio museo a cielo aperto dedicato alla street art: è uno dei pochi luoghi negli Stati Uniti dove la folla viene a contemplare i muri! Inoltre, i parchi aggiungono molto valore ricreativo a Bushwick.

"Le persone che cercano la 'vera' Brooklyn di solito trovano ciò che cercano a Bushwick", afferma Feryel Cherait della casa Barnes.

Acquistare un appartamento a New York senza pagare spese o tasse di proprietà per 10 anni? È possibile !

Trasferirsi a New York è un progetto di vita che può essere tanto eccitante quanto spaventoso a volte. Essere accompagnati da un esperto immobiliare è una vera garanzia di successo. Per questo BARNES è sempre molto attenta alle opportunità che il mercato newyorkese può offrire alla sua clientela di investitori o alla ricerca dell'affare giusto. Grazie alla sua rete, BARNES può aiutarti a investire in un appartamento a New York senza addebito o tassa mensile per diversi anni… anche fino a 10 anni!

È importante sapere che a New York ogni proprietario di un condominio deve pagare mensilmente le spese condominiali (o “spese condominiali”).

Questi canoni sono spesso pagati mensilmente all'edificio e corrispondono ai costi di gestione di quest'ultimo, che spesso metterà a disposizione dei suoi residenti una palestra, un portiere, una piscina, manutenzione degli spazi comuni, ecc. Più servizi ci sono, più più il costo aumenta.

Quindi, a Manhattan, queste tariffe sono in media $ 1,30 / sq ft o $ 14 / m2. In altre parole, per un appartamento di 90 m2 occorrono $ 15.600 / anno.

Oltre a questi oneri edilizi, esiste anche l'imposta immobiliare (“Real Estate Tax”) che può variare da un edificio all'altro ma che sarà mediamente prossima a $ 1,20/mq ($ 13/m2). Oppure $ 14.400 per un appartamento di 90 m².

Questi canoni e tasse mensili, comunemente chiamati “Carrying cost” possono quindi rappresentare circa $ 30.000 all'anno, o addirittura $ 150.000 in 5 anni, il che non è trascurabile… Fortunatamente, questi costi possono essere ridotti notevolmente, o addirittura essere completamente eliminati !

Per quanto riguarda l'imposta sugli immobili, va notato che alcuni edifici beneficiano di programmi di riduzione delle tasse, grazie alla “421-A”, attribuita dalla città di New York agli edifici che soddisfano un certo numero di criteri.

Questa indennità di solito dura 10 anni, ma in alcuni casi può durare 15 o 25 anni, soprattutto quando la città vuole incoraggiare gli sviluppatori a costruire in determinate aree o determinati tipi di edifici. Il meccanismo è progressivo con esenzione totale nei primi anni (fino a 12 anni dalla consegna dell'immobile) poi aumento graduale dell'imposta sugli immobili fino alla scadenza del programma.

Nota che 421-A avvantaggia l'edificio nel suo insieme e non uno sviluppatore o un proprietario, che è un prezioso aiuto per la rivendita.

Ad esempio, se acquisti un appartamento in un edificio con agevolazioni fiscali nel primo anno e lo vendi nel settimo anno, il tuo acquirente beneficerà a sua volta dei restanti tre anni di riduzione delle tasse poiché l'indennità rimane con la proprietà e non con il suo proprietario.

BARNES può anche consigliarti su alcuni edifici che combinano il beneficio del 421-A e l'esenzione dalle spese condominiali, il che ha la conseguenza di avere un "costo di trasporto" di … $ 0!

In effetti, alcuni condomini a New York offrono il pagamento delle spese da parte dello sviluppatore, purché siano soddisfatte determinate condizioni. Quindi, possiamo esentare dal pagamento delle spese di una camera da letto per 5 anni o 10 anni per una camera da letto 3! E allo stesso tempo, approfitta di tutti i numerosi servizi di qualità dell'edificio.

In questo contesto, BARNES New York può consentire ai suoi clienti di sfruttare queste opportunità e ottimizzare il loro investimento. Grazie tra l'altro ad una perfetta conoscenza del mercato immobiliare di New York, ai consigli dei nostri esperti che consentono le migliori trattative nonché ai rapporti commerciali privilegiati mantenuti con i più rinomati sviluppatori.

La ciliegina sulla torta: la commissione dell'intermediario dell'acquirente è pagata dal venditore, anche se gli interessi dell'acquirente sono stati difesi nella trattativa!

Leggi l'articolo su Distretto Francese

How to better negotiate your purchase in a new development

According to a recent article by Brick Underground, the luxury condo market is slowing down. As a result, developers are willing to make more and more concessions to facilitate the sale.

For example, one of the largest developers in New York, Toll Brothers sometimes agree to the requests from buyers asking them to pay for the transfer tax and mansion tax for unit sales in their new buildings. These advantages that are oftentimes not assisted by a broker allows buyers to purchase under better conditions.

In fact, the developers’ goal is to never touch the selling price and thus maintain an upscale image, attracting buyers by conceding many benefits. Another possibility is getting the developer to cover all or part of your legal fees.

It’s also possible to get part of your condo fees taken care of or to negotiate free storage space. In some cases, it’s even possible for the developer to modify the apartment plan to satisfy buyers by moving a wall and/or using different materials.

To conclude, if you plan to buy in a new development, you’ll have to play a game of strategy. Promoters generally do all they can to keep the original price intact, leaving important concessions to the time of the negotiation.

We have advised buyers for over 15 years and remain at your disposal for advice.

it_ITItalian
Consenso sui cookie con banner sui cookie reali