«Quartieri di New York City»: esplorando l'Upper West Side

Intervista di Rachel Brunet, direttrice e caporedattrice del Petit Journal New York

BARNES New York ti invita nella sua serie di articoli senza titolo "New York City Neighborhoods", dove puoi scoprire regolarmente i diversi quartieri della città, agli occhi dei francofoni che si sono stabiliti lì. Ci raccontano tutto del loro quartiere, con le loro parole, i loro gusti, le loro abitudini. Oggi esploriamo il Upper West Side con lo scultore Gaelle Hintzy-Marcel che vive lì da quattro anni con suo marito Laurent e i loro tre figli.

Hai vissuto nell'Upper West Side per quattro anni. Cosa ti ha attratto di questo quartiere?

Chiaramente, ciò che inizialmente ci ha colpito è stata soprattutto la vicinanza a Central Park, ma anche a Riverside Park. Un altro motivo per cui abbiamo scelto questo quartiere è stato quello di essere vicini alle scuole dei nostri figli; e non troppo lontano in metropolitana da Colombus Circle, dove lavoro, e Chelsea, dove lavora mio marito.

Puoi raccontarci la vita in questo quartiere, l'atmosfera? Cosa lo fa vivere, cosa lo guida?

Per noi l'Upper West Side è soprattutto un quartiere verde e tranquillo. Lì il traffico è meno intenso che altrove, ed è raro, tranne quando siamo a Broadway, sentire le sirene! Ci affacciamo su un corridoio verde tra due strade, ed è il canto degli uccelli che ci sveglia al mattino.

L'Upper West Side è animato da una miriade di ristoranti per famiglie, informali e talvolta un po' alla moda. Una moltitudine di bar e caffè anche. Le persone passeggiano la sera principalmente su Amsterdam e Columbus Avenue per uscire, sistemarsi sulle terrazze in estate. I marciapiedi sono ampi e il traffico raramente è intenso, l'atmosfera è rilassata. Ci sono tutti i tipi di negozi di gastronomia, tra cui Trader Joe's, Whole Foods Market, Grestedes, Agostino o Fairway. Non ci sono molti negozi di abbigliamento, per trovarli bisognerebbe andare a sud del Natural History Museum oa Broadway.

C'è una vera atmosfera di quartiere, calda, tra il fioraio che serve anche caffè – Plantshed – il caffè che serve amaretti – Macarons Parlor – e il centro yoga Upper West Side Yoga And Wellness che ha creato e riunito una vera comunità di persone molto diverse e persone positive nel quartiere.

Sei una mamma. Com'è la vita con i bambini e la famiglia nell'Upper West Side? Ci sono molte famiglie?

La vita è molto piacevole con i bambini lì. Vicinanza a spazi verdi, calma ma anche sicurezza. Anche i bambini piccoli vanno a scuola da soli. Il quartiere è regolarmente attraversato dalle scuole dalle associazioni dei genitori per garantire la sicurezza quando si lascia la scuola. Raramente ci sono preoccupazioni.

I ristoranti sono adatti ai bambini, c'è persino un negozio di giocattoli educativi, il West Side Kids ad Amsterdam sulla 84a strada. Ci sono anche molte scuole, pubbliche e private, ci sono due scuole pubbliche bilingue francese-inglese. Scuola elementare PS84 e scuola media dell'Accademia Lafayette. Pertanto, molte famiglie francesi si sono stabilite nel quartiere. Per i bambini, la vicinanza ai Musei di Storia Naturale e alla New York Historical Society è un must.

Per le attività extracurriculari, oltre a quelle offerte dalle scuole, ci sono due famose squadre di calcio, la famosa West Side Soccer League, molto family-friendly, che propone tornei gestiti dai genitori su base volontaria, ma anche il famoso Manhattan Soccer Club con partenze bus per gli allenamenti proprio di fronte al negozio di calcio Upper 90 ad Amsterdam. Ci sono anche molte opportunità di tennis all'aperto a Central Park e Riverside Park, con iscrizioni per adulti e bambini davvero convenienti.

Sei un artista. Puoi mostrarci questo quartiere con parole tue? È questo un quartiere che ti ispira?

In effetti, mi piace la pace, gli uccelli, il verde e la vita di quartiere. Amo passeggiare per il Reservoir di Central Park e ammirare la vista di Sanremo, un bellissimo edificio con due torri gemelle che si trova a Central Park West. Questo spettacolo ha una risonanza speciale per me, perché Sanremo assomiglia stranamente a diversi edifici che vedevamo quando vivevamo a Mosca. Alla fine della giornata, quando cala la notte, la vista da nord del Great Lawn, a Central Park, sullo skyline di Midtown è molto fotogenica. Ma il mio angolo preferito a Central Park si trova sull'86, ad Arthur Ross Pinetum con i suoi profumi di pino e molti uccelli. È un ottimo posto per fare yoga all'aperto. Tra la Columbia e il Lincoln Center, l'Upper West Side ha un lato bohémien da nerd! Durante la pandemia di Covid-19, c'erano anche piccoli concerti estemporanei, gruppi di musicisti di tutte le età e stili che si mettevano sulla soglia di casa per dare mini-concerti la domenica tra gli applausi delle 19:00 Questo quartiere mi ispira sì!

Puoi descrivere dove vivi, cosa ti ha attratto, cosa ti piace del tuo appartamento?

Vivo sulla 88th Street, tra Central Park e Columbus. Io occupo, con mio marito e 3 figli – il più grande ora è uno studente, è a casa molto meno spesso, la parte inferiore di un brownstone. È come una piccola casa. Entriamo dal seminterrato, ingresso privato solo per noi. Al piano terra, le zone giorno si aprono sul nostro piccolo giardino, molto, molto piacevole d'estate e d'inverno. Dato che siamo al piano terra, lo spazio è certamente piuttosto buio, ma il giardino è come un soggiorno. Al piano superiore, le camere da letto sono più luminose. Cosa ci ha attratto? Il giardino ovviamente con i suoi piccoli arbusti, ma anche la sensazione di vivere in una casa e non in un piccolo appartamento.

Da europeo, trovi un lato un po' europeo in questo quartiere attraverso gli abitanti, i negozi, le scuole?

Come europeo, mi sento bene nell'Upper West Side. Non sto davvero cercando di trovare i miei parametri di riferimento europei qui, ma apprezzo gli splendidi edifici di Central Park West, il lato "a misura d'uomo" della vita di quartiere e conoscere i commercianti, i ristoratori e una moltitudine di persone che sono nella mia vita quotidiana. Abbiamo anche una fiorente vita sociale di quartiere intorno a scuole e attività, con molte persone molto diverse, il che è molto bello.

I tuoi posti preferiti negli UWS?

piantagione per i suoi fiori e il suo caffè. Mercato spaziale è la nostra gastronomia preferita, i negozi sono molto amichevoli, e c'è un po' di tutto, e tutto è presentato meglio che altrove. Bella Luna, il nostro ristorante di quartiere preferito e adatto alle famiglie, un locale con ampie vetrate per far entrare la luce anche d'inverno, che propone piatti italiani semplici e buoni, servizio veloce e un tiramisù incredibile! Ma c'è anche Il Consolato con il suo lato brasserie, il Osteria Cotta con il suo accogliente bancone bar, la piccola enoteca francese Vin sur Vingt, Bodrum e la sua cucina mediterranea, locanda sirena e i suoi piatti americani, ma anche storico, il ristorante della New York Historical Society per la sua decorazione sofisticata e luminosa. Per un drink la sera con gli amici, il semplicissimo E's Bar con una stanza sul retro, meno rumorosa, e una terrazza in estate, lasciando una sensazione del vecchio bar dei nostri anni da studente. Per un drink in un locale alla moda, mi piace andare al bar a Jacob Pickles, o accanto al tiki pulcino. Per i pasticcini, adoro Panetteria Levain per i suoi biscotti da morire, così come Panetteria o lavatrici. Per lo yoga, Yoga e benessere dell'Upper West con i due titolari, Stephan e Ingrid, che gestiscono con sensibilità e gentilezza il loro studio di quartiere. La lista dei miei posti preferiti nell'Upper West Side è lunghissima… la finisco qui, con i migliori dosa indiani a Saravanaa Bhavan!

È un quartiere che consigli a chi vuole acquistare o affittare?

Certo, questo è un quartiere che consigliamo! Ma un quartiere è anche una scelta pratica a seconda di dove lavori e dove vai a scuola, se hai figli.

Se dovessi descrivere l'Upper West Side in 3 parole?

Rilassato, calmo e vivace!

Grazie Gaëlle Hintzy-Marcel per averci mostrato il tuo Upper West Side!

Gli esperti discutono – l'Upper West Side

Mercato degli affitti:

Con un affitto medio mensile di $ 4.668, l'Upper West Side è 11% superiore alla media di tutta Manhattan.

Mercato di vendita:

Per quanto riguarda le vendite, il prezzo mediano nel primo trimestre del 2020 è stato di $ 1.175.000 ($ 1.265 / piedi quadrati), in calo di 3% anno su anno. Da confrontare con il prezzo medio di Manhattan di $ 1.060.000.

Intervista di Rachel Brunet, direttrice e caporedattrice del Petit Journal New York

Leggi l'articolo su Le Petit Journal New York

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian
Consenso sui cookie con banner sui cookie reali